In evidenza In evidenza

pubblicitàpubblicità

Ultime notizie Ultime notizie

Marangoni e Oca Gialla premiati per il 2018

E’ OCA GIALLA la “barca dell’anno” 2018 per il Circolo Nautico Chioggia; l’Ufo 22 di Andrea Scarpa , Fabio Lanza e Andrea Sambo si è reso protagonista di una grande stagione con la...

Addio a Giandomenico, ultimo dei fondatori

E così se ne va anche l’ultimo dei soci fondatori del nostro Circolo Nautico, Giandomenico Tesserin ci ha lasciato pochi giorni prima del suo 93° compleanno; c’era anche lui quel 20 dicembre...

Calendario 2019: prime notizie

In attesa della riunione di Zona di sabato 15 dicembre che confermerà le bozze di calendario predisposte dai circoli per altura, open, Minialtura e Meteor, alcune classi veliche hanno già...

Premiazioni sociali 2018

Ultimo atto della stagione sportiva 2018 del Circolo Nautico Chioggia con le premiazioni dei campioni sociali e dell’attività agonistica, domenica 16 dicembre alle ore 14.30 presso la Sala...

Premiazioni di Zona: tanto CNC

Premiazioni dei campioni zonali e dell’attività agonistica degli atleti della XII^ FIV sabato 1 dicembre a Mestre nella Sala Congressi Santa Maria delle Grazie; i velisti veneti hanno riempito la...

Tutte le notizie Tutte le notizie

Indietro

Atleta dell'anno CNC, la prima scrematura

Il Trofeo del Presidente Angelo Carlo Perini viene consegnato in sede di Assemblea annuale e premiazione dell’attività sportiva del CNC; premia l’atleta dell’anno del Circolo Nautico Chioggia, quello che, a discrezione della famiglia Perini, che offre il trofeo alla memoria di Angelo Carlo fondatore del circolo e per moltissimi anni suo Presidente, ha ottenuto i migliori risultati e si è comunque distinto per la sua attività. Il primo atleta a ricevere il trofeo è stato nel 2015 Matteo Chiereghin per la sua brillante stagione in Optimist culminata con la convocazione nel GAN Gruppo Agonistico Nazionale; nel 2016 il trofeo è andato nelle mani di Silvia Zennaro prima rappresentante chioggiotta ai Giochi Olimpici, quell’anno selezionata per le Olimpiadi di Rio nella Classe Laser Radial Femminile; ad Enrico Zennaro è stato assegnato il trofeo nel 2017 per la sua vittoria nel Campionato Italiano Minialtura accompagnata da due brillanti secondi posti al Campionato Italiano e al Campionato Mondiale ORC. A partire da quest’anno la famiglia Perini ha voluto dare più evidenza alla assegnazione del trofeo con un percorso che parte da una serie di nomination per tutti gli atleti meritevoli e passa per una prima “scrematura” che salva 5 nominativi tra i quali verrà scelto il vincitore del trofeo. Le nomination erano state per i 5 ragazzi selezionati per gli eventi nazionali giovanili, Teo Bagatella (Optimist Cadetti), Lorenzo Gavassini (Optimist Juniores), Matteo Chiereghin, Mattia Nordio e Nicole Santinato (Laser Radial), per l’equipaggio di MIND THE GAP, Edoardo Marangoni, Enrico Zennaro e Nicola Zennaro, vincitore del titolo Italiano Minialtura ed Europeo Sportboats, per i Meteoristi Silvio Sambo e Stefano Pistore (ENGY), Corrado Perini e Daniela Berto (ASIATYCO) reduci da un ottimo Campionato Italiano a Rimini con piazzamenti sul podio e due vittorie di giornata, per Silvia Zennaro ancora protagonista della vela olimpica nel circuito World Cup, per Massimo Schiavon sempre protagonista nella Classe Dinghy e con una importante e significativa vittoria nel Trofeo dell’Adriatico di Chioggia, prova di Coppa Italia. Solo qualche giorno dopo l’uscita delle nomination, l’Ufo 22 OCA GIALLA con Michele Bellemo, Andrea Sambo e Fabio Lanza vinceva a Chioggia la Coppa Italia Minialtura, risultato di prestigio che avrebbe sicuramente meritato almeno una citazione, così come la conquista del titolo femminile di Maria Elena Balestrieri al Campionato Italiano Dinghy di Punta Ala.

oca gialla

balestrieri

A fine settembre, un mese dopo quindi le prime nomination, ci sono i risultati e le motivazioni per la prima selezione dei nominativi verso quello che rimarrà il vincitore finale. Tra i 5 ragazzi selezionati per gli eventi nazionali giovanili è stato selezionato Matteo Chiereghin in virtù dell’ottimo campionato concluso al 7° posto nella Classe Laser Radial e del titolo di campione zonale conquistato proprio in questi giorni, tra i componenti dell’equipaggio di MIND THE GAP avanza Edoardo Marangoni che, ai titoli vinti in mare, aggiunge il premio all’”Armatore dell’anno Minialtura” assegnatogli dall’UVAI in occasione delle premiazioni al Salone Nautico di Genova, tra i velisti dei Meteor si distingue Silvio Sambo che al 3° posto di Rimini ha aggiunto ottimi risultati nelle più importanti regate d’altura italiane (1° overall e di classe nella 200x2 e 2° overall e 1° di classe nella 500x2), avanzano alla fase successiva anche Silvia Zennaro sempre brava in tutte le regate internazionali affrontate e Massimo Schiavon che ha aggiunto ai suoi risultati un 5° posto con una vittoria di giornata al Campionato Italiano Dinghy di Punta Ala. Riassumendo restano quindi il lizza per il Trofeo del Presidente Angelo Carlo Perini:

Matteo Chiereghin, Laser Radial, selezionato per Campionati Italiani Giovanili, ha partecipato a Kiel al Campionato Mondiale di categoria, 7° assoluto al Campionato Italiano di Viareggio, campione zonale XII^ FIV

Edoardo Marangoni, con MIND THE GAP, campione italiano Minialtura, campione Europeo Sportboats, 2° alla Coppa Italia Minialtura, Armatore dell’anno Minialtura per l’UVAI

Silvio Sambo, con ENGY 3° al Campionato Italiano Meteor, con DEMON X vincitore della 200x2 e della 500x2

Silvia Zennaro, Laser Radial Fx, 3^ ai CICO, 2^ ai Giochi del Mediterraneo, 11^ al Campionato Europeo e tanti altri piazzamenti nel circuito di World Cup

Massimo Schiavon, Classe Dinghy, vincitore della tappa di Coppa Italia di Chioggia e 5° assoluto al Campionato Italiano di Punta Ala con una vittoria di giornata su più di 80 imbarcazioni

armatori anno minialtura

Nella foto i genitori di Edoardo Marangoni ed Emilia Barbieri e Gianfranco Frizzarin del Portodimare per Nicolò Cavallarin ritirano il premio “Armatore dell’anno Minialtura” dalle mani di Donatello Mellina, responsabile altura della FIV.