In evidenza In evidenza

pubblicitàpubblicità

Ultime notizie Ultime notizie

Optimist, antenati e parenti

In occasione del 58° Salone Nautico di Genova l’Unione Sportiva Quarto ha esposto un esemplare di imbarcazione a vela GiorMax presentandolo come l’antesignano del moderno Optimist. Bisogna...

Regata zonale Laser

Nella sezione Racconti -  Storie di regate e trofei , abbiamo ricostruito l’albo d’oro della Regata Zonale Laser che il CNC organizza ininterrottamente dal 1993; qui una foto di Amedeo...

La 50 chiude la stagione di altura

Posticipata di qualche giorno per le condizioni meteo La Cinquanta ha chiuso la stagione delle regate d’altura nel weekend del 3/4 novembre; lo spostamento di data ha forse causato qualche...

SNIPE: regata nazionale a Talamone

Ultima regata nazionale per la Classe Snipe che chiude la stagione 2018 con il Winter Trophy di Talamone, 24 imbarcazioni presenti che rappresentano un buon numero per il momento della Classe;...

LASER: Italia Cup a Ortona

Ancora una trasferta per la squadra Agonistica Laser del CNC con l’ultima prova del circuito di Italia Cup in programma a Ortona nel weekend lungo di Ognissanti; con l’Istruttore Riccardo...

Tutte le notizie Tutte le notizie

Indietro

Enoshima, bene Silvia all'esordio

Si apre con i migliori auspici l’evento mondiale di World Series in Giappone, in quelle che saranno le acque che ospiteranno i Giochi Olimpici del 2020; è subito grande Italia nella tavola maschile, nel cat misto e nel 470 femminile, bene anche Silvia Zennaro, meno gli altri azzurri del Laser Standard, del 470 maschile, della tavola femminile, Italia assente nello skiff e nel singolo pesante. Grazie al fuso orario siamo già alla seconda giornata di risultati che hanno ridimensionato un po’ l’inizio col botto di Mattia Camboni nella tavola maschile, allo splendido score del primo giorno (1 – 2 – 1) hanno fatto seguito un brutto 34 e due buoni parziali (10 – 7) che lo mantengono al 2° posto della generale, stretto tra due olandesi. Continuano a dominare invece i Nacra azzurri, sempre in testa Tita – Banti con ben 5 bullets e un 12, li seguono al 2° posto Bissaro – Frascari (11 – 2 – 2 – 2 – 7 – 3), continua quindi la stagione d’oro di Ruggero Tita e Caterina Banti che, finora, hanno vinto praticamente tutto nel 2018. Solo un po’ ridimensionato invece l’ottimo avvio del 470 fx, le ragazze italiane dopo day 1 occupavano le prime due posizioni della classifica, al termine di day 2 Di Salle – Dubbini sono al 4° posto (5 – 2 – 7 – 13) e Berta – Caruso al 9° (6  - 3 – 16 – 12); purtroppo becca una bandiera nera l’equipaggio del 470 mx Ferrari – Calabrò che vanifica il tentativo di rimonta, per loro la classifica dice 25 (16 – 31 – ufd – 8). Buon recupero invece per Flavia Tartaglini nella tavola femminile, dopo una prima giornata così così (10 – 16 – 17) la velista romana si è ripresa in day 2 (4 – 3 – 14) risalendo in 10^ posizione. Migliora lo score anche di Giovanni Coccoluto nel Laser Standard, il velista muggesano sprofonda in day 1 (34 – 30) ma si riprende in day 2 (16 – 6) risalendo al 20 posto della provvisoria. Ed ecco Silvia Zennaro; due giornate buone ma senza particolari acuti (17 – 6 – 13 – 29) e comunque una classifica a ridosso della top ten che lascia aperto qualsiasi scenario, vittorie di giornata per la danese Anne Marie Rindom, la svedese Josefin Olsson, la canadese Sarah Douglas e l’ungherese Maria Erdi; dopo la seconda giornata balzano in vetta l’inglese Alison Young e l’olandese Marit Bouwmeester, non a caso recenti campionesse del mondo nella categoria. Ancora 6 prove per la qualificazione in Medal Race, quindi ancora tutto da giocare, forza Silvia!!!

silvia ad enoshima