In evidenza In evidenza

pubblicitàpubblicità

Ultime notizie Ultime notizie

Corazza e Italia Yachts, da non perdere

E’ sicuramente “una storia da raccontare” quella di Franco Corazza e di Italia Yachts , pomeriggio da non perdere sabato 23 Novembre alle ore 16.00 presso Darsena Le Saline, un incontro...

Acqua alta eccezionale

Acqua alta eccezionale nella notte tra il 12 e il 13 novembre, un forte vento da terra ha forse risolto una situazione che cominciava a farsi preoccupante con picchi superiori a 180 centimetri,...

Napoli, Silvia Zennaro torna in Italia Cup

Dopo una lunga assenza dal circuito Silvia Zennaro è tornata nella tappa di Napoli ad una prova di Italia Cup, tappa resa durissima dalle condizioni meteo che hanno costretto il CdR a...

Ci lascia la signora Garolo

Socia del Circolo Nautico Chioggia per molti anni quando condivideva i pomeriggi con le molte signore del CNC, ci ha lasciato Clara Bennato Zennaro , madre di Gianni Garolo titolare del negozio...

Atleta dell'anno CNC, prima selezione

Conclusa, più o meno, la stagione agonistica con la fine del mese di ottobre il Comitato Organizzatore del premio atleta dell’anno del Circolo Nautico Chioggia, Trofeo del Presidente Angelo...

Tutte le notizie Tutte le notizie

Indietro

Selezione zonale optimist, 60 barche a Chioggia

Chioggia al centro della vela giovanile veneta nel weekend che ha visto la disputa del Trofeo Voltolina valevole come 2^ Selezione Zonale per le qualificazioni ai campionati nazionali giovanili di Reggio Calabria. La selezione in due giorni è sempre la più importante e decisiva, quest’anno ancora di più considerato che a Punta Sabbioni, in occasione della prima selezione, non si era riuscito a concludere nemmeno una prova a causa della totale assenza di vento. Tutto rinviato alla regata del CNC allora e già nel corso della settimana giungevano a Chioggia le squadre agonistiche dei circoli velici per testare il campo di regata per quella che si preannunciava ormai come la sfida decisiva. Per tutta la settimana  il Circolo Nautico si è aperto all’ospitalità di atleti e allenatori dei circoli del veneziano, il colpo d’occhio era magnifico con il prato sociale pieno di Optimist e una vitalità e vivacità straordinarie; grazie a tutti i soci che hanno accolto con pazienza ed entusiasmo questa bella “invasione”, grazie ai nostri operatori e collaboratori che hanno gestito tutto con grande professionalità e disponibilità, siamo orgogliosi di affermare che il Circolo Nautico Chioggia si distingue ancora per la sua vocazione sportiva, per una attenzione alla vela giovanile unica in città nonostante l’avvento e la crescita di altre associazioni veliche e per una ospitalità “marinaresca” che purtroppo altrove si sta perdendo.

trofeo voltolina chioggia

Il tempo ci ha messo del suo per non farci vivere in tranquillità l’evento, sabato, dopo una settimana splendidamente estiva, Chioggia si svegliava sotto un violento acquazzone, a seguire botta d’aria da maestrale e graduale rotazione a bora con punte oltre i 30 nodi; barche naturalmente a terra con organizzatori, allenatori e giudici a consultare freneticamente le evoluzioni delle previsioni meteo per la giornata e, con il passare del tempo, anche della giornata successiva. Verso le 15.00 il vento leggermente in calo induceva la barca comitato a prendere il mare, ma il vento ancora sostenuto, il mare formato, l’ora ormai avanzata e un nuovo fronte temporalesco in avvicinamento consigliavano prudenza e il rinvio alla giornata successiva che però nelle previsioni si preannunciava soleggiata ma poco ventilata. Circolo di nuovo animato già alle 9.00 di mattina ma come da previsioni il vento debole da NO consigliava di attendere ancora a terra, tuttavia verso le 11.00 la barca comitato prendeva il largo ad attendere in mare i primi segnali di brezza; alle 12.00 il “miracolo”, timido sventolio di bandiere e rapida rotazione a NE, quanto basta per almeno provarci, barche in acqua e macchina organizzativa in moto, rapidamente si raggiunge il campo di regata e si posizionano le boe, c’è aria sufficiente tra i 70° e i 90° gradi per regatare, il vento poi si stabilizzerà con ancora un po' di rotazione a dx permettendo ancora due prove per un totale di tre che rappresentano il massimo bottino ottenibile e anche un risultato attendibile ai fini della selezione.

trofeo voltolina 2019

Squadra Agonistica del CNC concentrata nel gruppo “agonisti”, è praticamente l’esordio stagionale dopo nulla di fatto di Punta Sabbioni e l’esordio del Lido con vento, pioggia e freddo e numerosi ritiri, qualcosa paghiamo in termini di preparazione ed esperienza, è chiaro, tuttavia i ragazzi tengono bene il campo di regata con qualche buono spunto di Gabriele Gavassini, 6° in prova 2, Margherita Mesini, 6^ in prova 3 e Asia Perini, 8^ in prova 2, giornata più in sofferenza invece per Teo Bagatella, Vittoria Canevarolo, Adele Fistarol, Claudio Bonanni e Giorgio Cortelazzo. Per la cronaca, vittorie mestrine con Samuel Faggian tra i “Pre agonisti” e Matteo Tanduo tra gli “Agonisti”, Marina De Grandis (AVL Lido) ottiene 2^ piazza e primato femminile (ex) Juniores mentre la prima femminile tra gli (ex) Cadetti è Sofia Viviani della Compagnia della Vela, il Trofeo Voltolina, consegnato dalla nipote Teresa con belle parole a ricordo di Adalberto, va a Mestre grazie alla vittoria di Matteo Tanduo.

Un ringraziamento per la costanza e la professionalità al CdR presieduto da Roberta Righetti che ha visto alternarsi nelle due giornate Massimiliano Cervelli, Manola Carraro, Marisa Boscolo, Paolo Cupiccia, Anna Giacomello, Giuliano Pinzan, Cosimo Lunanova, Davide Dalla Rosa, Natalina Fracasso, Maria Grazia Stimamiglio; grazie anche ai giudici in acqua Andrea Maria Moronato, Massimo Scarpa, Stefano Bragadin e Bruno Giacomello.

Un grazie infinito a tutti i soci e genitori che hanno messo a disposizione mezzi e tempo per sostenere i ragazzi ma soprattutto l’organizzazione, il CNC ne esce bene a livello organizzativo e logistico ed è merito di tutti, troppi per poterli ricordare e nominare ma…. grazie a tutti!!!

trofeo voltolina 2019

 

Qui le classifiche

Qui le foto