In evidenza In evidenza

pubblicitàpubblicità

Ultime Notizie Ultime Notizie

Schiavon si consola con la Coppa Italia

Se l’esito del Campionato Italiano Dinghy di Imperia ha lasciato un po' di amaro in bocca a Massimo Schiavon , il riscatto è stato veramente immediato per il velista padovano del Circolo...

OPTIMIST: zonale San Giuliano

Penultima tappa di Campionato Zonale Optimist domenica 15 settembre a Punta San Giuliano per l’organizzazione di Circolo Vela Mestre, l’ultima tappa è prevista al Lido di Venezia il 6 ottobre,...

Trofeo dei miti: Victory!!!

Ancora una grande partecipazione di imbarcazioni a guidone Circolo Nautico Chioggia al tradizionale appuntamento del Trofeo dei Miti , regata del Diporto Velico Veneziano arrivata quest’anno...

Storie di Regate e Trofei Storie di Regate e Trofei

Indietro

OPEN - Trofeo Città di Chioggia


Il Trofeo Città di Chioggia è una regata d’altura organizzata dal Circolo Nautico Chioggia per poche edizioni dal 1984 al 1986.
La prima edizione si svolse il 9/10 giugno 1984 per imbarcazioni di classe IOR e Open, il bando di regata prevedeva un percorso di 130 miglia con partenza da Chioggia, tratto costiero  fino a Santa Margherita di Caorle, attraversata a San Giovanni in Pelago, nuova attraversata di ritorno a Chioggia, come da cartina allegata. Alla regata parteciparono complessivamente 12 imbarcazioni: 4 in categoria 2^ IOR, 4 nel raggruppamento 3^, 4^ e 5^ IOR, 4 in categoria OPEN, la prima imbarcazione a compiere il percorso in tempo reale fu il 2^ IOR DEDALUS di Roberto Guglielmo del Portodimare ma la classifica in tempo corretto premiò per una manciata di secondi l’Open MORGANA di Elio Penzo del Circolo Nautico Chioggia che si aggiudicò così la prima edizione del Trofeo.
Nel 1985 la regata venne ripetuta ancora in giugno, ancora sul percorso Chioggia – Santa Margherita di Caorle – San Giovanni in Pelago – Chioggia (vedi bando di regata); 9 le imbarcazioni partecipanti ma solo il 2^ IOR DEDALUS di Roberto Guglielmo del Portodimare concluse la regata aggiudicandosi la seconda edizione del trofeo e, per quell’anno, il Trofeo Panathlon messo in palio dalla sezione di Chioggia del Panathlon Club (vedi classifica)
Nel 1986 la terza edizione del trofeo prevedeva un percorso di altura di 150 miglia; 7 le imbarcazioni iscritte e solo 2 all’arrivo; prima in tempo reale e anche in tempo corretto ancora il 2^ IOR DEDALUS di Michele Guglielmo del Portodimare, l’altra imbarcazione arrivata è stata l’Open ITALCEI di Luciano Penzo del Portodimare (vedi classifica).
Dopo 3 edizioni e uno scarso riscontro numerico il trofeo Città di Chioggia fu abbandonato.